immagini Procreazione Assistita

Diagnosi preimpianto e trasferimento dell'embrione nell'utero


Premesse [indice]

Dopo la fecondazione (che avviene in una delle due tube) l'ovocita fonde il suo patrimonio genetico con quello dello spermatozoo e forma una cellula, lo zigote, che inizia a separarsi per dare luogo, dopo 35 ore, a due cellule ancora indifferenziate che si chiamano blastomeri, Le successive divisioni avvengono a distanza di 10 ore l'una dall'altra, e in ognuna raddoppia il numero di blastomeri, fino ad arrivare allo stadio di morula che consiste di 32 blastomeri.

A 5 giorni dalla fecondazione, all'interno della massa di blastomeri che costituiscono la morula, si forma una cavità, il blastocele, circondata da un uniforme strato sottile di cellule chiamato trofoblasto. A questo punto non si parla più di morula ma di blastocicti. A 6-7 giorni dalla fecondazione, la blastocisti, in condizioni normali, si impianta nell'endometrio, e quindi entro tale termine è necessario trasferirla nell'utero

Genericamente dalla fecondazione in poi si parla di embrione, quindi nel seguito si userà "embrione" al posto di "blastocisti", perchè è un termine che suona più familiare ai non addetti ai lavori.

Nel caso in cui sia stata applicata la tecnica IUI (inseminazione intrauterina) il problema non si pone in quanto l'ovocita viene fecondato nella tuba della donna e quindi l'embrione che si forma dovrebbe impiantarsi spontaneamente sulla mucosa dell'utero (endometrio).

Nel caso in cui la fecondazione dell'ovocita sia invece avvenuta all'esterno dell'apparato riproduttivo femminile, occorrerà trasferire gli embrioni nell'utero nella speranza che almeno uno possa impiantarsi nell'endometrio dando inizio ad una gravidanza

Gli embrioni vengono trasferiti attraverso un catetere molto sottile che viene introdotto nella cavità uterina, passando per il collo dell'utero. Normalmente si tratta di una pratica completamente indolore che viene eseguita in meno di dieci minuti.

Il numero di embrioni da trasferire viene preventivamente scelto dalla paziente. Abitualmente si trasferiscono tre embrioni, che è ritenuto un buon compromesso tra la probabilità di avere almeno una gravidanza e quella di avere una gravidanza multipla,


Trasferimenti tubarici di embrioni (TET) o di zigoti (ZIFT) [indice]

TET è l'acronimo di "Tubal Embrio Transfer" mentre ZIFT è è l'acronimo di "Zigote Intra-Fallopian Transfer". Sono due tecniche poco usate che prevedono il traferimento all'interno di una tuba per via laparoscopica o isteroscopica di embrioni (TET) o zigoti (ZIFT). La scelta di inserire l'embrione (o lo zigote che ne è lo stadio iniziale) nella tuba di Fallopio è motivata dal fatto che in tale sede avviene il processo di fecondazione naturale. Tuttavia, spingere il catetere fino alla tuba, comporta maggiori rischi e fastidi per la paziente.


La diagnosi preimpianto (PGD/PGS) [indice]

Il notevole vantaggio offerto dalle tecniche IVF e ICSI, oltre al fatto di facilitare enormemente la fusione tra ovocita e spermatozoo, è quello di avere sotto controllo diretto l'embrione che cresce nel terreno di coltura del laboratorio piuttosto che nell'apparato riproduttivo femminile.

E' in tal modo possibile effettuare dei controlli sul patrimonio genetico dell'embrione ancor prima che si impianti nell'utero, in modo da evitare il trasferimento di embrioni affetti da tare genetiche (sindrome di Down, fibrosi cistica, cromosoma x fragile, talassemia... etc)

Le tecniche in uso presso i nostri laboratori per selezionare gli embrioni da trasferire sono:

  • FISH, acronimo di "Fluorescent In-situ Hybridization", ovvero "ibridazione fluorescente in situ", per lo screening di aneuploidia (numero di cromosomi anomalo), ovvero la valutazione di patologie cromosomiche.

  • PCR, acronimo di "Polymerase Chain Reaction" ovvero "reazione a catena della polimerasi", per la ricerca di difetti di un singolo gene.

I nostri metodi di prelievo di campioni di materiale genetico dall'embrione utilizzano la tecnica laser, un sistema che offre un elevatissimo indice di sicurezza, superiore al 99%. Nello screening delle malattie genetiche, in particolare, abbiamo maturato una pluriennale esperienza con coppie portatrici sane di talassemia. I nostri risultati si confrontano favorevolmente con quelli della Società Europea di Riproduzione Umana ed Embriologia (ESHRE ovvero European Society of Human Reproduction and Embryology),

La possibilità di effettuare presso la nostra Clinica la diagnosi preimpianto, che fornisce margini di errore molto ridotti, riduce il rischio di aborto spontaneo e previene la traumatica eventualità di dover successivamente ricorrere ad un aborto a seguito di una amniocentesi dall'esito infausto.

Per ulteriori informazioni sulla diagnosi preimpianto vi preghiamo di scriverci




Indice ipertestuale del sito

Informazioni sulla Clinica, sul nostro staff e su Cipro

Informazioni sulle tecniche di fecondazione artificiale utilizzate

Leggi le ultime notizie dal mondo sulla fecondazione artificiale


Sito medico-scientifico del Centro IVF Pedieos
  Ti diamo il nostro benvenuto
  Avrò un bambino diverso dagli altri?
  Quando puoi chiedere il nostro aiuto?

Prelievo degli ovociti con ovulazione naturale o indotta
  L'ovulazione
  Come si prelevano gli ovociti maturi?
  Ciclo Stimolato o ciclo naturale?
  Ciclo Stimolato
  Ciclo Naturale

Come fare quando l'ovulazione non c'è e non può essere indotta?
  La tecnica IVM non richiede l'ovulazione
  Eventuale accesso al nostro programma di donazione degli ovociti

Prelievo degli spermatozoi nella procreazione assistita
  Eventuale accesso alla nostra banca dello sperma
  Come si prelevano gli spermatozoi?
  Azoospermia
  Analisi automatizzata dello sperma col software SCA

Tecniche di fecondazione
  Premesse
  Inseminazione intrauterina (IUI)
  Trasferimento tubarico di gameti (GIFT)
  Fecondazione in vitro classica (FIVET o IVF)
  Il metodo ICSI - microinseminazione

Diagnosi preimpianto e trasferimento dell'embrione nell'utero
  Premesse
  Trasferimenti tubarici di embrioni (TET) o di zigoti (ZIFT)
  La diagnosi preimpianto (PGD/PGS)

Fecondazione eterologa: ovodonazione e donazione dello sperma
  Ovodonazione (donazione degli ovociti)
  La percentuale di successo dell'ovodonazione
  Quali sono le candidate all'ovodonazione?
  Procedura di preparazione all'ovodonazione in Italia
  Procedura di ovodonazione presso la nostra clinica
  Procedura di abbinamento tra donatrice e ricevente
  Vuoi regalare la gioia della maternità ad una donna meno fortunata di te?
  Donazione dello sperma

La crioconservazione
  Il freddo ferma il tempo
  La vitrificazione

La banca dello sperma
  Dal 1982
  Criobanca privata
  Donatori di sperma
  Condizioni in cui si trova il seme decongelato

La Crioconservazione degli ovociti
  L'utilità della crioconservazione degli ovociti
  Chi può avvantaggiarsi della crioconservazione degli ovociti
  Percentuale di successo nella fecondazione di ovociti crioconservati

La crioconservazione degli embrioni
  L'utilità della crioconservazione degli embrioni
  Percentuale di successo nell'impianto di embrioni crioconservati


Pedieos I.V.F. Center
Procreazione Medicalmente Assistita

Anemomylos building, Office No. 201
8 Karaoli & Byron Corner
Nicosia 1095 Cipro

P.IVA: CY00417893I


Copyright © Pedieos IVF Center 2010-2011
Webdesigner: ProSee.it   

Valid HTML 4.01 Transitional

si prega di leggere:"disclaimer e privacy"
Una donna di 49 anni e 54 giorni ha dato alla luce, con parto cesareo, una bambina di 2850g nell'ottobre del 1990. L'ovocita fecondato è stato impiantato nell'utero della paziente sotto la supervisione del Dott. Trokoudes, Direttore del Centro di Procreazione Assistita Pedieos a Nicosia, Cipro. (Guinness Book of Records, 1992)

fecondazione_assistita_fluk

fecondazione_assistita_flgr

Procreazione Assistita Pedieos scrivici

Procreazione Assistita Pedieos torna alla pagina principale

fecondazione_assistita_menu


Se non vuoi spedire alcun messaggio
clicca sull'icona della busta barrata

Ricopia il numero 4521 nel riquadro (antispamming):

Indica il tuo nome se vuoi:

Indica il tuo indirizzo email:
(o quello a cui desideri ricevere la risposta)


Ripeti per favore il tuo indirizzo email:
(o quello a cui desideri ricevere la risposta)


Descrivi il tuo problema: